Login to your account

Username
Password *
Remember Me

Oriente di prato

ARS AEDIFICANDI

Scritto da  | Pubblicato in: Logge

l'Ars Aedificandi nasce nell'ottobre del 1991, su volontà di un gruppo di Liberi Muratori appartenenti alla R: . L: . Giosuè Carducci all'Oriente di Prato, Valle del Bisenzio
l'Ars Aedificandi è la quarta Loggia dell'Oriente di Prato, nata dopo quarant'anni dalla nascita dell'Oriente e dopo le prime, ed uniche, tre Logge di Prato, la Sagittario, la Cavour e la Carducci.
Gli otto f.lli Liberi Muratori fondatori, la vollero chiamare Ars Aedificandi, l'Arte di Costruire, per ribadire che il fine della Libera Muratoria doveva coincidere con quello di questa Loggia.

L'Ars Aedificandi, nasce con la volontà di costruire, senza sosta, con impegno e serietà
il suo nome deriva dallo scopo che i f.lli fondatori volevano raggiungere: costruire l'Uomo
perché costruire è il contrario di demolire, di abbattere, di distruggere
perché costruire significa realizzare, edificare, innalzare, amare
perché costruire è il contrario di indifferenza, di disimpegno, di egoismo
perché costruire significa partecipazione, ricerca, disponibilità, amore
costruire Uomini che poi, con le loro caratteristiche, sarebbero andati nella Società, per esserle utili, per servirla, per costruirla
costruirla anche nelle divergenze, nelle difficoltà, nei contrasti

E' con questi sentimenti, è con queste volontà, che i fondatori si riunirono per far nascere l'Ars Aedificandi

E' con questi sentimenti e con queste volontà, che i componenti dell'Ars Aedificandi, ancora oggi, si riuniscono

E' con questo proposito che fu scelta, come Fregio di Loggia, la formella, realizzata da Andrea Pisano, posta sul campanile di Giotto, a Firenze, rappresentante l'Arte di Costruire o l'Arte dell'Architettura, quasi che le tre figure, raffigurate all'interno della formella stessa, potessero essere, ma forse lo sono, l'Apprendista, il Compagno, il Maestro e l'intento dell'Ars Aedificandi potrà essere realizzato solo attraverso il lavoro, il lavoro su noi stessi, il lavoro che

"… inizia con l'immergersi nella profondità della nostra mente, della nostra coscienza, del nostro spirito, rettificando, smussando, levigando fino a quando non sarà stata compiuta l'opera di perfezionamento della pietra essenziale, fragile all'apparenza, ma in realtà capace di penetrare ciò che è solido ed impenetrabile, di rivitalizzare la materia, di trasformare il piombo in oro …"

"… ama, e, poi, fai quello che vuoi …" ha affermato S. Agostino


"… costruisci te stesso e, poi,… … fai quello che vuoi …" potrebbe affermare l'Ars Aedificandi

Prestiamo la nostra opera, costante ed incessante, considerandoci, sempre, come se fossimo al primo giorno di lavoro, quando abbiamo appena iniziato a rettificare la nostra pietra
mettiamoci, dunque, al lavoro, sul nostro tempio, macrocosmo e microcosmo nel medesimo momento, sulla nostra spiritualità, sul nostro più intimo essere, per cercare di migliorarsi, con la piena consapevolezza che, solamente,

"… quello che costruisci, ti costruisce …"

contatti: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Oriente di Prato

Gran Loggia d'Italia degli A.L.A.M.

Website: www.orientediprato.it
More in this category: « PHOENIX CORDA FRATES »